menuredazionecontattitwitterfacebookinstagrampinterestgoogleyoutube

      itaeng
CutAndPaste

 

DESIGN FOCUS:

AMANTI

Un'unione, due o più materiali, colori, forme diverse, se non addirittura opposti uniti a formare un unico oggetto, come due amanti che si completano. Ecco il collage.
Attività ludica antichissima, ed utilizzata in ambito pedagogico fin dai primi anni d'infanzia, il collage sta prendendo sempre più piede, ridotto fino all'osso, smembrato e modernizzato, colorato e smaterializzato. Vediamone alcune tipologie.

 

NICOLA CONTI - Tavoli modulari Bito

 

Un taglio netto, una parte in legno naturale, mentre l'altra, più raffinata, si riconosce dalla presenza del colore. Poi diverse altezze, così da creare un vero e proprio collage di tavoli, a vostra fantasia, per stimolare la vostra creatività. Carini.

 

MARCEL DUNGER - jewelry

 

Si tratta di due materiali di nessun valore, se non addirittura di scarto, come la componente in legno d'acero. Ma una volta unito con le bio-resine colorate formano dei gioielli, o meglio, degli accessori. In realtà questi progetti di rielaborazione di materiali di scarto e pezzi rotti non sono sicuramente nuovi, ma si stanno espandendo sempre più, questione di gusto, o semplice risparmio?

 

ÉRIC HIBELOT & JEAN-MARC FONDIMARE - ATELIER DES GARÇONS

 

Adoro. Avete presente di quando parlavo dell'utilizzo del collage in ambito pedagogico? Non è questo il caso, anche se può sembrare, ma il risultato è strepitoso. Fantasie, colori e forme stanno benissimo assieme, tutto merito dei designer di ceramica Éric Hibelot & Jean-Marc Fondimare. Dimenticavo, il loro studio, l'Atelier des Garçons e nella campagna francese a due ore da Parigi, vi consiglio di andare a guardarlo.

 


credit: Andrea Masato