menuredazionecontattitwitterfacebookinstagrampinterestgoogleyoutube

      itaeng
CutOut

 

LIGHT FOCUS:

SHADOW CLIPPING

Per certe cose l'età non conta. Il giocare con le ombre, o esserne affascinati, è una di quelle cose. Si può fare finta di non essere ammaliati dalla propria riproduzione sull'asfalto, dalle più comuni ombre cinesi, dai riflessi su superfici in generali. Ma tutti in fondo sappiamo che questo tipo di cose crea per forza una reazione emotiva: gioia, divertimento, terrore, ansia e chi più ne ha più ne metta.

MOTION SILHOUETTE - Megumi Kajiwara + Tatsuhiko Niijima

 

Superfici intagliate che creano giochi di riproduzione. Di questo si tratta. Addio semplici libri pop-up, ora se non avete con voi una luce vi perderete metà del divertimento. Motion Silhouette è un libro creato dai due designer Megumi Kajiwara e Tatsuhiko Niijima e la sua forma di lettura è a dir poco meravigliosa e innovativa, ma non quanto il nuovo concetto di gioiello di Neclumi. Riflessi di luce sul collo che creano gioielli interattivi, che reagiscono sia al movimento sia al suono della voce. Tutto questo sarà controllato da un' app, appena la tecnologia lo consentirà.

 

Ma ora pensate in grande. Niente più piccole superfici sulle quali giocare con la luce ma stanze intere ricoperte da pattern di luce e ombra. Questa la base della sorprendente installazione dell'artista Anila Quayyum Agha che con un'unica lampadina inserita dentro un cubo di legno intagliato è riuscita a cambiare completamente l'apparenza di una stanza intera, pavimento compreso.

ANILA QUAYYUM AGHA

 

In dimensione ridotta, ma altrettanto affascinate, troviamo la nuova collezione Lacelamp di Linlin e Pierre-Yves Jacques. Lampade da tavolo o da soffitto che proiettano fantasie su pareti o soffitti di stanze.  

LACELAMP - Linlin + Pierre-Yves Jacques

 

Insomma. È arrivato il momento, sono tornate la luce e l'ombra. Ora sta a voi decidere che sentimento vi suscitano. E se state pensando all' ansia, tranquilli, vi posso capire. 

credit: Giulia Picello