menuredazionecontattitwitterfacebookinstagrampinterestgoogleyoutube

      itaeng
CutOut

 

ARCHITECTURE FOCUS:

HARMONIOUS LIGHTNESS

Richiami a giochi per bambini, origami, questi nuovi progetti ci fanno affrontare l'architettura come qualcosa di scherzoso, di leggero.

 

AMANO DESIGN

 

Sciolgono gli edifici e le loro strutture dalla pesantezza statica che spesso trasmettono e ci rilasciano invece una leggerezza e una coesistenza armonica di forme, rigide e morbide, inaspettata.
Parliamo in particolare degli edifici di AMANO DESIGN a Tokyo e di MoDus Architects a Bressanone.
Entrambe le costruzioni sfuggono alla rigorosità della facciata tramite un gioco di layer tolti ed aggiunti, piegati dolcemente o ritagliati schematicamente.

 

DAMIANI HOLZ & KO

 

Passiamo così ad una rivisitazione della stessa prospettiva con i lavori di Alexander Diem.
Il segreto sta nell' unione di giochi di luce tra esterno ed interno.
Ritagli illuminati naturalmente o artificialmente, proiettati entrambi ad emozionare e raccogliere l'attenzione.

 

ALEXANDER DIEM

 

Ma anche le favole finiscono, e si torna ad una restrizione stilistica e rigorosità spaziale con il lavoro attuato degli architetti DMOA sulla CORTEN HOUSE che trasformano lo spazio in un bosco di linee perfettamente rette.

 

DMOAD ARCHITECTEN

 

Tutte questa carrellata di opere innovative, futuriste e impressionanti ci porta a quello che oserei definire il Masterpiece: il Movable Footbridge a Paddington.
La trasformazione di quella che è solitamente considerata un'opera di ingegneria, che di conseguenza lascia poco spazio alla creatività, in un oggetto di una leggerezza disarmante.
Il gioco che crea smantellandosi, nell'alzarsi ed abbassarsi sprigiona un dinamismo che dà vita a tutto l'intorno.

 

KNIGHT ARCHITECTS

 

Un immenso mondo di fantasia che inizia con ricami, ritagli e termina con l'oggetto produttore di questa meraviglia.

 


credit: Anna Trentin