menuredazionecontattitwitterfacebookinstagrampinterestgoogleyoutube

      itaeng
IcedCalm

 

PHOTO FOCUS:

COLORE ARTICO

Sempre più creativi trovano rifugio ed ispirazione dentro le forme della natura.
E' stato l'anno della consapevolezza del rischio a cui ci espone il cambiamento climatico, della cop 21, del bisogno di ritrovare la natura e di apprezzare quello che di incontaminato ci offre la terra. Nella sua dimensione più pura, attraverso i colori eteri e il suo elemento base che è l'acqua, ritroviamo un mondo che prova a riconciliare la natura con i suoi abitanti più difficili: gli esseri umani.

 

TYSON ERNSTE - H2ICE

 

Il servizio fotografico "H2ICE" di Tyson Ernste mostra un'attenzione particolare tutta dedicata al ghiaccio e alla neve. Modelli dai tratti eterei immersi nella neve, volti ricoperti di ghiaccio, abiti dai colori neutri: il confine tra umano e natura si fa labile, come anche quello tra natura ed artificio. L'uno ispira l'altro, sovrapponendosi, e noi non sappiamo dire quale prevalga, se il colore o la forma.

 

PÄR OLOFSSON - Perfume Study

 

Il contrasto tra prodotto finito ed elemento naturale si ritrova nello studio per i profumi Byredo di Par Olofsson, in cui il profumo viene valorizzato dentro e contro le materie prime (legno, pietra) e raffinate (tessuti, metalli) sulle quali poggia. L'idea è quella di riprodurre i sentori e i profumi dei legni e di evocare paesaggi attraverso un linguaggio minimalista, epurato, naturale. Sullo sfondo la materia grezza, in primo piano la sintesi del profumo che quindi emerge in quanto splendido artificio.

 

RYAN MCGINLEY - Fall and Winter

 

Ryan Mc Ginley approfondisce il rapporto uomo natura nella serie fotografica Fall and Winter.
Dentro paesaggi d'autunno ed inverno, appunto, ecco il confronto tra il corpo umano, nudo, senza difese, piccolo dinnanzi la natura che si impone come una gigantessa. I corpi umani sono graffiati, feriti e arrossati dal ghiaccio e dal gelo, sono inchinati dinnanzi alla potenza della natura, davanti alla sua imponenza.
Le persone sono ritratte in posizioni fetali, o inchinate dinnanzi a campane di ghiaccio, esse rivelano tutta la loro fragilità e vulnerabilità. In questa natura minacciosa e nell'essere umano che cerca il suo posto, possiamo leggere un monito verso il modo in cui ci comportiamo nei confronti del mondo che abitiamo.

 

BROOKE HOLM

 

Brooke Holme opta per la rappresentazione del paesaggio e del concetto di artico nella sua versione più pura – la serie fotografica "Arctic" rivela tutto il fascino del panorama nordico, l'espressione al contempo della forza e della fragilità del mondo che abitiamo. Osservando queste foto restiamo travolti dal prevalere del non colore, dell'infinito, della forza degli elementi naturali fondamentali. Un artico che pare così distante, e che invece ci somiglia e ci colora tutti.

 


credit: Alba Nabulsi