menuredazionecontattitwitterfacebookinstagrampinterestgoogleyoutube

      itaeng
LovelyLousyBug

 

STEAMPUNK FOCUS:

MECCANICAMENTE PERFETTI

Plurime volte nella mia breve vita mi è stato domandato qual'è il mio animale preferito o in che animale avrei voluto reincarnarmi nella vana possibilità che questo possa accadere. Tra tutte le risposte che ho dato, e ascoltato, non mi è mai capitato di trovare qualcuno che inserisse un insetto nella rosa delle possibilità. E diciamolo, è evidente il motivo. Di base gli insetti spaventano, ma non come può spaventosamente affascinare una lince; più come una sensazione di disgusto all'idea che ti possano camminare sopra da un momento all'altro!
La chiave di lettura in questo trend è la loro rivalutazione. Superata la prima ondata di brividi nell'osservarli, si può notare come il loro esoscheletro e i loro muscoli siano meccanicamente perfetti.
Per questo motivo lo Steampunk si adatta al meglio alla loro rappresentazione. Il paradosso in questo stile è la rivisitazione dell'Ottocento in chiave futuristica e parallelamente è quello che succede per gli insetti in questo momento. il tentativo è quello di riabilitare la loro reputazione facendo un restyling completo. Edouard Martinet e Justin Gershenson-Gates costruiscono delle sculture di insetti con pezzi di riciclo riuscendo perfettamente nell'intento.
Le sculture di Martinet sono luminose, grazie al costante contrasto tra il nero, il marrone, l'oro e l'acciaio. Solo in pochi casi viene introdotto un colore. Sono estremamente dettagliate e rendono gli insetti rappresentati molto eleganti, quasi delle figura fiere, accentuando con precisione la perfezione fisica di cui si parlava all'inizio.

EDOUARD MARTINET

 

Gershenson-Gates invece usa due stili diversi. In certe sue opere predilige il semplice metallo, senza creare nessun tipo di contrasto, mentre in altre l'uso del rame e di inserti colorati risaltano.

JUSTIN GERSHENSON GATES

 

Il buon proposito per far brillare la reputazione degli insetti è evidente. L'intento è ammirabile e sicuramente è apprezzato anche se, per quanto mi riguarda, credo che nessun insetto rientrerà comunque nella mia rosa di animali da reincarnazione!

credit: Giulia Picello