menuredazionecontattitwitterfacebookinstagrampinterestgoogleyoutube

      itaeng
NeoMetric

 

TECHNOLOGICAL FOCUS:

LESS IS MORE?

Forse (speriamo) anche per il design funziona come per l'orlo delle gonne, forse oltre al "the hemline index" esiste anche il "the cleandesign index": l'economia e le gonne vanno a pari passo, più si alza l'economia più le gonne sono corte e più il design si pulisce.
A quanto pare si sente questo bisogno, di togliere il superfluo, di tornare alle basi, di eliminare fronzoli e complessità, di raggiungere la vera essenza, una maggiore attenzione su ciò che conta di più: il contenuto (c'è ora da chiedersi quanto conti il contenuto!).

Penso lo conosciate, o quanto meno forse, e dico forse, ne avete sentito parlare: si tratta di iOS 7 il nuovo sistema operativo mobile di Apple, questa sconosciuta.
Ridisegnato dal grandissimo Sir Jony Ive, ebbene sì, ne sono un fottutissimo fan: colui che ha curato il design dei prodotti Apple fino ad ora, si è messo a fare pure da graphic designer.

 

 

iOs era diventato così famoso, non solo per il fatto che fosse Apple, non solo perché veniva presentato su di un palco davanti a milioni di persone che da tutto il mondo seguivano l'evento in diretta con fare quasi religioso, ma anche per essere la cosa più semplice e sicura che ci fosse.
Ricordo che dopo alcuni mesi dalla commercializzazione dell'iPad, in un viaggio iniziai a vedere queste mamme che passeggiavano in città con il bimbo in passeggino, e questo era con un'iPad, non sapeva scrivere, ma sapeva usare un'iPad, non sapeva camminare, ma sapeva usare un'iPad: era il futuro!

 

 

Nella settima versione viene abbandonato ogni tipo di scheumorfismo, utilizzato, a quanto dice Ive, per far familiarizzare la gente con l'interfaccia touch, ma che ora non serve più, rendendo questo sistema operativo vecchio, se non addirittura obsoleto graficamente parlando.
Il futuro, si legge in alcuni articoli, è nel "flat design", il design piatto; beh, allora compimenti a Mondrian e a Van Der Rohe, precursori di questa tendenza (giusto di qualche anno in anticipo). Il mondo ha imparato ad usare le nuove tecnologie, è pronto, e vedendo mia madre che cerca di cambiare i canali della tv sfogliando lo schermo forse è vero!

 

 

Insomma, il risultato, graficamente parlando è stupendo, adoro, ogni icona è stata ridisegnata intorno ad un rigido sistema di griglie, e per l'intero sistema ci si è attenuti ad una tavolozza di colori ben precisa.
Ma, si c'è un ma… sto testando iOS 7 da quasi tre mesi, e ad un aperitivo un bambino di 5 anni prende in mano il mio iPhone, e guardando la schermata di blocco mi chiede "come si fa?". (Non faccio aperitivi con i bambini, era il figlio di un'amica!).

 


credit: Andrea Masato