menuredazionecontattitwitterfacebookinstagrampinterestgoogleyoutube

      itaeng
PopLoop

 

GRAPHIC FOCUS:

SPARKLING

Campiture piene, colori in prevalenza primari, nessuno stile principale stabilito. Cromaticamente parlando sembra che Roy Lichtenstein non sia mai morto e che i suoi fumetti si siano reincarnati in illustrazioni altrui.
Il concetto di sfumatura sembra sorpassato, quasi paragonato a una sensazione di torpore rispetto agli "schiaffi" simbolici che si ricevono guardando queste immagini. Dopo un po' il mal di testa è quasi garantito.

RICHIE VELAZQUEZ

 

Lo stile di queste illustrazioni non è bene definito, o per lo meno ha preso due strade differenti.
Da una parte troviamo Richie Velazquez e Toni Halonen. Il loro gioco sta nella semplificazione.
Il primo scompone cartoni animati famosi come Homer Simpson, Mickey Mouse e Spongebob, in semplici macchie di colori sovrapposte l'una all'altra ma paradossalmente i soggetti sono ancora riconoscibili.
Mentre Toni Halonen annulla il dettaglio e descrive situazioni grazie a campiture piene di accecante colore. Impressionante è la sensazione di pulizia nelle illustrazioni.

TONI HALONEN

 

Dall'altra parte troviamo invece Philip Hungtinton, a.k.a Dogboy, e Boy Kong.
I loro soggetti sono diversi, quasi psichedelici.

DOGBOY

 

Nello specifico Dogboy ha una particolare attenzione per i soggetti e per le ambientazioni e riproduce chiaramente delle situazioni, mentre Boy Kong gioca sul paradossale unendo nature e forme diverse per creare dei mash-up tra volti di personaggi illustri e oggetti. Il suo lavoro pare nascondere un lato a volte molto rancoroso.

BOY KONG

 

In ogni caso la sensazione è quella di essere vivi e vividi. Finalmente! Le sfumature erano sopravvalutate.

credit: Giulia Picello