menuredazionecontattitwitterfacebookinstagrampinterestgoogleyoutube

      itaeng
PopTribe

 

VIDEO FOCUS:

I TALK TO MY BODY

"Questo tunnel è stato attivato. Migliaia di suoni. Ringrazio questo tronco, questo condotto di suoni."
Bocca, lingua, denti. Bocca, lingua, denti. E ancora, e ancora, e ancora. Questi sono i protagonisti del video Mouth Mantra di Bjork, singolo estratto dal suo ultimo album Vulnicura. La cinepresa di Jesse Kanda danza in un turbinio infinito all'interno della bocca della cantante islandese. Dal rosa al blu, dal dettaglio dell'interno al primissimo piano dell'esterno ciò a cui assistiamo è la volontà di poter esprimere il proprio io. Un tunnel pulsante smosso dal ritmo ethereal wave del brano e che ricorda la copertina di In the Court of the Crimson King, primo album della band progressive King Crimson e che rappresenta l'uomo schizoide del ventunesimo secolo.

 

La schizofrenia come state of mind del nostro secolo a cui tentiamo di ribellarci spogliandoci di tutti i mantelli che la società e noi stessi abbiamo deciso di indossare. La nudità è la perla preziosa ricercata, il legame più stretto tra l'io e l'io che l'artista Rose McGowan ha deciso di mostrare, ma non solo. Ciò che sottolinea è la liberazione della donna selvaggia nascosta sotto delle vesti strette, acide, ingombranti. Un femminino che richiama il primitivismo delle tribù ma osservato in chiave pop. La tribù di un futuro prossimo in cui si è a conoscenza di un piccolo segreto: "La donna selvaggia è la salute di tutte le donne".

 

Non solo. La danza è una delle arti a cui appellarsi per ritrovare il legame con il nostro corpo e nella nostra tribù contemporanea uno dei generi prediletti al raggiungimento di questa stasi è la dub. La dub che stimola ed esalta gli aspetti fisici ed istintivi della musica. Un battito del cuore con in primo piano il suono cupo e profondo di basso e batteria che scuote il sistema cerebrale conducendoci in una sorta di ipnosi che ci permette di espellere il veleno moderno. Una danza tribale, elettrica, che scende a patti con la modernità per permetterci la liberazione assoluta attraverso il nostro corpo.

 

credit: Elena Usai