menuredazionecontattitwitterfacebookinstagrampinterestgoogleyoutube

      itaeng
PornoBrazil

 

PASSIONE E PIACERE

Quando ci hanno chiesto di scrivere di porno-brasil ci sono venute in mente un gran numero di cose (alcune dicibili, altre meno...) e il nostro brainstorming ha prodotto una serie di associazioni mentali. "Pornografico" è un aggettivo che solitamente definisce qualcosa che tutti conoscono ma di cui pochi parlano. Che l'aggettivo venga utilizzato in senso lato, per indicare qualcosa di esplicito e senza filtri, oppure con manifesta connotazione sessuale, poco importa: è una parola tabù, cosa che rende il pronunciarla incredibilmente invitante. La parola "Brasile" invece produce un numero infinito di associazioni mentali, davvero difficile sceglierne soltanto alcune! Lottando contro facili associazioni e stereotipi abusati, la coniugazione di queste due parole ci rimanda agli eccessi, alla sensualità, allo scoppio dei colori e alll'abbondanza delle forme, ma anche e soprattutto, al ritmo incalzante di un paese sempre in subbuglio e in trasformazione.
Polarità estreme si esprimono nella composizione culturale e sociale di un paese grande quasi quanto un continente, dove lo sviluppo delle metropoli spesso lascia da parte una consistente fetta della popolazione, stretta nelle favelas. Ma c'è anche chi va a mettere il naso proprio lì dove nessuno ha voglia di andare a cercare, come l'agenzia Dream Models, che nella favela di Rochina a Rio ha scovato delle modelle professioniste. Zé Luiz Silvia, fondatore del progetto, sostiene che oltre a creare possibilità lavorative, la sua agenzia e la scuola di modelle in cui insegna, contribuiscano ad infondere autostima ai ragazzi del quartiere.
Moda e favelas: questo settembre, durante la Rio Fashion Week, è stata inaugurata la Favela Fashion Week, proprio nel tentativo di portare alla ribalta anche i quartieri periferici.
Mondo glamour e povertà dei sobborghi, che a volte s'incontrano perché, nelle parole di Zé Luiz "quando vedo passeggiare le ragazze per le strade di Rocinha penso di essere ad una sfilata di moda".
Gli eccessi lasciano spazio alla sensualità, un aggettivo che descrive bene il fascino che i panorami e i volti di questo paese sanno esercitare su chi li osserva.

 

PARTICIPATIVE URBAN ART - San Paolo 2012

TERCILLA DOS SANTOS - "Ognuno il suo stile" - Roma 2012

BRAZIL FASHION WEEK - fw 2012/13

 

Brasile è colori accesi, sensualità potente ed erotismo; libertà di espressione e di movimento, ritmo e calore latino, intensità e leggerezza. C'è uno scrittore, ormai conosciutissimo anche in Europa e nel mondo intero, che nei suoi libri è riuscito come nessun altro a restituire l'immagine di un Brasile giocoso e smaliziato: Jorge Amado e i suoi racconti di amplessi, amori e ed emozioni esplosive. Più che un'immagine di Brasile, leggere Amado è un'esperienza che ti coinvolge tutto – tutti i sensi impegnati a captare la magia di quella terra. Lui nasce a Itabuna e nei suoi libri descrive in un modo naturale e pienissimo, quasi magico, lo stato di Bahia nel nordest del Brasile, un microcosmo di colori e di euforia.
Le contraddizioni ci sono e si leggono: violenza e allegria vanno assieme, così come ottimismo e sfruttamento, emozioni e miseria. Leggerlo vuol anche dire confrontarsi inevitabilmente col suo impegno politico (militante dichiarato di sinistra, rivoluzionario sempre a cantar la vita di lavoratori e sfruttati); e però poi quello che ti entra davvero nel sangue è una passione calda e potente, intensità vivace che si fa sensualità. Ricerca di felicità che passa per corpo e piacere tra corpi, vino, incontri, racconti e vita piena. Ed è sempre una passione a tutto tondo, mai mediocre o a metà ma sempre dalle tinte estreme: l'erotismo è sfrenato e disinibito, è libertà in tutte le sue forme, sessuale, culturale, religiosa, vita libera da strutture e pregiudizi.
Con estrema naturalezza i personaggi dei suoi libri, spesso donne forti e indipendenti o uomini irrequieti e solari (una su tutte, Gabriella di Gabriella garofano e cannella, selvaggia e carnale, spensierata e inaddomesticabile, paladina di un amore libero e intenso, che a piedi scalzi si vive al di sopra di etichette e limiti) vivono l'erotismo e il piacere. Il piacere sensuale segue un ritmo danzato e incandescente - sensualità che diventa vero e proprio modo di vivere.

 

JORGE AMADO - copertina

JORGE AMADO - installazione d'arte

 

Parlare di Brasile significa anche parlare delle sue forme. Razionali quando si pensa all'architettura della capitale Brasilia, curvilinee quando si pensa alle pendici dei monti che lo puntellano, alla frutta esotica e ai corpi da cartolina che esportano cliché nella mentalità collettiva. Forma e sostanza si scontrano e si alternano in un paese frastagliato, contraddittorio, ricco di differenze, che al contempo affascinano e lasciano smarrito l'occhio che guarda...

Eccessi, sensualità, colori e forme, ritmo trascinante e persuasivo: tutto questo è Brasile!




credit: Alba Nabulsi, Anna Montanaro