menuredazionecontattitwitterfacebookinstagrampinterestgoogleyoutube

      itaeng
PrimalWriters

 

PHOTO FOCUS:

SCRIVETELO SUI MURI

I graffiti invadono con la loro grafica potente il mondo del design e della fotografia. Resi opere d'arte dopo l'intervento provvidenziale di personaggi come Jean Michel Basquiat e Keith Harring, tornano alla ribalta. Una scelta estetica riconoscibile e urlata campeggia sugli sfondi e sui tessuti degli scatti dello studio creativo Cocolia, dove i pattern si trasformano in pennellate e in segni simili alle incisioni rupestri.

 

COCOLIA

 

Un tentativo, questo, di fare breccia nel nichilismo diffuso per far intendere un grido di rivolta, fosse anche l'ultimo? Oltre l'esperienza estetica riaffiora un eco di ribellione, che si ispira alla street-art per eccellenza, a quegli artisti che prima di essere celebrati da musei e gallerie si confrontavano con la tela piu' democratica e difficile da dipingere: quella dei muri delle città. La percezione sociale del graffito è mutata, passa da vandalismo ad oggetto d'arte, dal gesto di rivolta di Bansky alla stima del valore del mercato dell'arte. E' rimasto qualcosa di questa ribellione che trova il suo apice tra gli anni ottanta e i novanta o tutto è stato recuperato?

 

BRIAN VU - New guilt

 

La questione rimane aperta, ma certo è che molti artisti paiono interrogarsi al riguardo, traendo infinita ispirazione dal mondo dei graffiti.
Una declinazione fotografica raffinata e interessante è quella che ci propone Brian Vu nella serie "New guilt", scegliendo di giocare con lo sfondo delle parti del corpo o dei corpi che sceglie di ritrarre. Gli sfondi, dipinti o a mo' di bassorilievo, sono quindi parte integrante dell'opera e riprendono la scelta del murales come espressione artistica; il mondo della fotografia è ideale per la celebrazione di quest'esperienza artistica che trova nel segno inciso o ripetuto la sua espressione. Insomma, sembrano dirci queste immagini, perché esprimerci a parole quando possiamo scriverlo sui muri?

 


credit: Alba Nabulsi