menuredazionecontattitwitterfacebookinstagrampinterestgoogleyoutube

      itaeng
SuperHeroesLikeMe

 

Abbiamo davvero bisogno di supereroi?
Abbiamo più magia in noi stessi di quanto non crediamo, intrappolati in un corpo piantato a terra, così quanto dotati di una mente in grado di fare qualsiasi cosa e di viaggiare in qualsiasi luogo.
Siamo individui capaci di vedere oltre alla semplice staticità di ciò che ci troviamo davanti, in grado di superare avversità, reinventandoci a nuova vita.
Riusciamo a creare con sole 7 note musiche infinite, e a creare spazi indefiniti con le nostre mani.
Pensiamo al sogno: riusciamo ad essere ovunque, a fare qualsiasi cosa, superando le barriere del tempo e dello spazio.

 

HEROES NEXT DOOR - Chow Kar Hoo and Chris Lam

 

Siamo noi ad aver creato i supereroi, per darci la possibilità di vederci salvati prima e per riconoscerci in loro poi. Ed ora, in un epoca segnata dalla fine delle false speranze, ci mettiamo noi stessi in prima linea per sconfiggere i nostri mali.
Abbiamo scoperto la legge dell'attrazione, dove negatività porta negatività, e fortunatamente l'inverso.
Nel momento in cui focalizziamo questo, capiamo cosa siamo in grado di fare con la nostra mente.
Riusciamo ad anticipare le cose, trovando soluzioni a qualsiasi problema.
Riusciamo a curare e a curarci. Riusciamo a capire quando qualcosa ci fa del male, e prendiamo da noi stessi la forza di andare oltre.

 

DAVID FISHCER - Superheroes In Old War

GÈRARD RANCINAN - Batman Familiy

YOKAYAMA CAMERA - Today Levitation

 

Si vedono sempre più immagini di persone fluttuanti, come se dotati del potere del volo. Eppure, guardando bene, ci rendiamo conto che non fanno altro che operazioni quotidiane.
Troviamo invece servizi fotografici in cui i supereroi si calano nella vita monotona di tutti i giorni. Inutili i costumi, così come i superpoteri.
E poi l'esatto opposto: persone comuni, vestiti come i famosi beniamini, perché davvero eroici, in quanto in grado di vivere la vita che gli è stata destinata.
Infine vediamo come i giovani non occupati siano i nuovi eroi, perché sono loro a doversela vedere con un futuro totalmente indefinito, senza certezze. E così sono più che degni di essere protagonisti di un'intera campagna pubblicitaria di Benetton.

 

DULCE PINZON - The True Stories Of Superheroes

DULCE PINZON - The True Stories Of Superheroes

FRED R. CONRAD - Superheroes Occupy New York

 

Pensiamo all'evoluzione di Batman, notate quanto sia cambiata Gotam City dall'immaginario Burtoniano? Non è un luogo incomprensibile, non è una città improbabile, bensì un luogo reale, una metropoli come tante, con persone come tante.
E lo stesso capita con Spiderman, che nel 2013 muore nell'attesissimo numero 700, per rinascere a nuova vita, con più fragilità umane e con un lato oscuro.
E la nuova Lara Croft che non è più la tanto desiderata famme fatale, bensì quella che potrebbe essere la ragazza conosciuta qualche ora prima ad una fermata della metropolitana.
Vediamo finalmente le fragilità di questi super uomini, impauriti dalla loro condizione, e che temono le loro incapacità. Le riconosciamo: sono persone normali, semplicemente dotate di maschere.

 

GOTHAM CITY - Tim Burton (1989) vs Christopher Nolan (2012)

LARA CROFT - 2001 vs 2013

 

I nuovi supereroi siamo noi, o forse lo siamo sempre stati.
Avevamo solo bisogno di qualcuno che ce lo facesse scoprire, senza renderci conto che siamo stati noi stessi a creare questi individui, un po' per salvarci, un po' per renderci conto che in realtà nessuno oltre noi lo può fare.

 

editorial: Maira Passuello

color card: Monica Montanaro