menuredazionecontattitwitterfacebookinstagrampinterestgoogleyoutube

      itaeng
SuperHeroesLikeMe

 

REPORTAGE FROM NEW YORK:

UNCONVENTIONAL POWERS di Paola Libardoni

Un supereroe è un personaggio dei fumetti, libri, cartoni animati o film che si caratterizza per le sue doti di coraggio e nobiltà e che generalmente ha abilità straordinarie rispetto a quelle degli esseri umani normali, oltre a possedere un nome e un costume pittoreschi. I supereroi trascorrono la maggior parte del loro tempo combattendo contro mostri, disastri naturali e supercriminali. Così spiega un'insignificante e tristissima pagina di internet.
Ma se quegli 'esseri umani normali' (che poi la parola normale è molto relativa) fossero più supereroi di coloro etichettati come supereroi?
Ciò che ci rende potenti è il fatto di non avere superpoteri ma di essere i vincitori di battaglie quotidiane. Ciò che ci rende forti è la capacità di indossare una tuta mimetica ogni giorno e affrontare le sfide della vita senza essere troppo riconoscibili. E' come se fossimo supereroi in borghese.
New York di per se è un supereroe, buona e cattiva in base alla situazione in cui viene stuzzicata. E' in grado di donare a noi piccoli sprovveduti un posto di rispetto nel mondo. E' capace di ammonire quelli che ritiene più deboli ed è altrettanto in grado di innalzare i suoi alleati che fanno fruttare il paese.

 

Volare, immortalità, invisibilità, la fusione, il fattore rigenerante, la moltiplicazione, la generazione di veleni, l'adattamento, l'autoesplosione, l'urlo sonico, l'agilità e la resistenza sovrumana, la visione notturna, la manipolazione.. e ce ne sarebbero molti altri.. Ma non sono forse poteri già insiti in noi stessi?
Non abbiamo forse la capacità di volare? Certo fisicamente il nostro corpo non si sposta, ma i nostri obbiettivi, le nostre voglie, i nostri desideri? Prendiamo come esempio una mamma.. non è forse in grado di sprigionare una forza sovrumana per figli? Non è forse una delle cose più potenti l'amore? Non è già di per sé un valore questo? Amare? Ci insegnano a valutarlo come uno dei poteri più grandi! Sono in grado di poter dire che forse l'amore è qualcosa di anche più forte del super potere! Più forte delle ragnatele, dei laser, degli artigli! Dite quel che volete, pensatela come vi calza meglio..

 

Vivere a New York e saper convivere con questo titano è una sfida con se stessi ogni giorno. La capacità più grande che si possa avere è quella di possedere la capacità di saper emergere pur non mostrando quei piccoli super poteri di cui siamo dotati! Noi tutti siamo degli eroi. La cosa più importante è 'fargliela vedere' ad un mondo desensibilizzato. La competizione più grande è quella di dimostrare a se stessi che grande forza abbiamo dentro.. E non importa se non si manifesta in maniera estremamente concreta, non importa se non è tangibile quello che più è importante è il saper usare quest'arma nel migliore dei modi, non farsi notare, svincolarsi e trovare un posto felice in questo mondo incasinato. Realizzarsi! Supereroi è solo un nome, una semplice etichetta che fa comodo. Pensiamo agli sforzi che abbiamo fatto per essere chi siamo, pensiamo a quelli che vogliamo o dobbiamo fare per diventare quel che saremo.. non ci serve un vestito, non ci serve una maschera. E' come quando da bambini pensavamo che quelle scarpette ci rendessero migliori! Cresciuti, chi più e chi meno, dovremmo aggrapparci ai nostri talenti per dimostrare a noi stessi che siamo i salvatori della nostra storia! Le competizioni e le difficoltà quotidiane, con la sicurezza, l'intraprendenza e la forza di volontà sono più soddisfacenti da superare se sei quell' 'essere umano normale' che poi tanto normale a me non sembra..




credit: Paola Libardoni