menuredazionecontattitwitterfacebookinstagrampinterestgoogleyoutube

      itaeng
SpiritSmoke

 

ART FOCUS:

SAM TAYLOR-WOOD: Bram Stoker's chair


Accade di accendere un televisore, entrare in un'edicola, collegarsi ad internet, bere due cocktail in più. Il passo successivo é fare cinque minuti di zapping, scegliere una rivista in base alla copertina più glamour, navigare ovunque pur di non scollegarsi dalla rete, bere altri due cocktail perché i primi non avevano abbastanza carattere.
Risultato: restiamo immobili con il telecomando in mano dopo aver scovato il canale numero nnn che trasmette la prima versione di Superman. E resteremo fermi davanti all'edizione numero 100 del 30 luglio 1992 dell'Uomo Ragno, che scoviamo tra i libri da collezione, e che vogliamo improvvisamente avere per poter avere un pezzo raro da inserire nella nostra libreria (il prezzo stampato sulla copertina dice "lire 2.700" ndr). Se stavamo navigando in rete scopriremo che Catwoman rappresenta da sempre e per sempre ciò che ogni donna per una volta nella vita e per una notte, vorrebbe essere: ammaliante, silenziosa, agile, astuta, inevitabilmente irraggiungibile.
E in quanto ai cocktail, non si tratta di grado alcolico ma di atmosfera perché gli amici, un bicchiere colorato, un paio di confidenze e una pioggia di risate ti portano a sognare. Ti portano a casa e una volta a letto, in qualsiasi letto, ti senti invincibile, pieno di energia, capace di qualsiasi cosa: come si dice? I conoscenti ti capitano, gli amici si scelgono. come per i supereroi: non ti capitano, li scegli. Non costa nulla chiudere gli occhi e immaginare di essere improvvisamente dotato di superpoteri. Di poter cambiare il mondo, il movimento di un orologio, fermare il tempo, essere invisibile e fare uno sgambetto a chiunque se lo meriti. L'energia per cambiare qualcosa é dentro di noi: a volte basta un vestito, una fuori serie, un concerto, una cena nel ristorante che ha appena ricevuto la terza stella, un messaggio speciale, un pensiero erotico sull'uomo sbagliato, fare la strada di sempre facendo il giro più lungo.
Allora andiamo in soffitta, cerchiamo quella mascherina che usavamo da piccoli e indossiamo la cosa che di faccia sentire incredibilmente sensuali e capaci di tutto. Ecco come ha inizio, probabilmente, la storia di un supereroe. Una maschera e un look che rispecchi la nostra anima: l'apparenza non c'entra.




credit: R. A.