menuredazionecontattitwitterfacebookinstagrampinterestgoogleyoutube

      itaeng
UltraFakeReal

 

DESIGN FOCUS:

COSÌ È SE VI PARE

Qual'è il vostro primo pensiero difronte a queste immagini?
Che impressione avete di queste opere? Cosa vi suggeriscono?
Una bella installazione, bianca, pulita e geometrica, con questi esagoni come a formare una maglia irregolare.
Un tavolo ed una panca con una stampa in negativo di una persona.
Ed un uomo racchiuso dentro ad un blocco di gliaccio.
L'iperrealtà definisce l'incapacità della coscienza di distinguere la realtà dalla fantasia.
Ebbene di nulla si tratta se non di Iperrealtà.
Niente di tutto ciò è come vi appare.

 

THIBAULT SLD

 

Nella prima immagine che vogliamo mostrarvi non si tratta solo di una qualsivoglia scultura a parete schematica e particolare proprio per la sua geometria pulita, ma di una vero e proprio rilevatore e simulatore del movimento percepito.
L'artista Thibault Sld infatti si avvale dell'utilizzo di sensori in grado di percepire il movimento dell'aria al passaggio di una persona o di un oggetto e ritradurla per noi sottoforma del movimento delle varie parti dell'installazione.
L'aria c'è ma non si vede.
Thibault Sld la rende visibile per noi.

 

JAY WATSON

 

Lo stesso concetto viene espresso dall'artista Jay Watson, che prova a rendere toccabile e visibile per noi il calore.
Non si tratta infatti di una stampa o di un passante distratto che non ha letto il cartello "vernice fresca", Jay Watson vuole darci una lezione.
Tramite l'utilizzo di una vernice che riconosce il calore ogni oggetto o persona lascia un segno, ogni cosa sprigiona calore in differenti intensità e Jay Watson vuol darci l'opportunità di notarlo.

 

BAKU MAEDA

 

Crea una serie di occhiali che permettono di vedere la realtà distorta attraverso un blocco di ghiaccio e infilandocisi esso stesso mostra a tutti la distorsione della realtà, a metafora di ciò che è iperreale.

 


credit: Anna Trentin