menuredazionecontattitwitterfacebookinstagrampinterestgoogleyoutube

      itaeng
trendwall


13_10_12_Gabriele_Colangelo

report from milan
21 settembre 2013
di Andrea Masato

GABRIELE COLANGELO
Sempre piazzamercanti 1 (va bene, ho detto che mi piaceva, ma ormai le colonne avevano un nome per me! A proposito, ne approfitto per salutare Anna, la seconda colonna centrale). Ceramiche, imperatori e samurai. Chiaramente ispirata all'oriente, in particolare al Giappone, la passerella di Colangelo, che nonostante il trend sia visto e rivisto riesce a creare qualcosa di nuovo. Lo stile è casto ed essenziale, ma impreziosito da pelli di rettile, e qualche dettaglio gold/metal, come visto in diversi altri show.


13_10_04_Trussardi

report from milan
20 settembre 2013
di Andrea Masato

TRUSSARDI
Già di per sé una sfilata nella rotonda della Besana è bella, se poi si aggiunge una passerella in pieno stile OpticaMe, e un nuovo e giovane direttore creativo, i presupposti ci sono tutti (devono avere una certa dose di sadismo a mettere in difficoltà le modelle, farle camminare in una passerella che è un cuscinetto!). Una collezione solo in apparenza classica, molto mascolina, che richiama un viaggio all'avventura, un safari. Anche quì animalier, molto pitone, sia come stampe che come materiale. E a questo punto posso pure dirlo, nonostante siano collezioni p/e molto nero, I love total black style!




13_09_30_Jo_No_Fui

report from milan
19 settembre 2013
di Andrea Masato

JO NO FUI
Un fare quasi austero, una vera e propria performance artistica, una collezione divisa in due transh, la prima, monocolore verde plutone ("perché tutti i colori della collezione sono ispirati ai pianeti del sistema solare", dice Alessia Giacobino, non so che pianeta sia di questo colore, ma va bene), tagli over e very essential. Molto bella. La seconda, a mio gusto un po' meno, mi dispiace per Jo No Fui, ma la mia idea sul camouflage non cambia!
La collezione, per le forme segue sicuramente il trend GodLessGlory, e pure per lo show, dove il passato di Alessia Giacobino (designer della collezione) nell'architettura si respira in e per tutto.


13_09_26_Simonetta_Ravizza

report from milan
18 settembre 2013
di Andrea Masato

SIMONETTA RAVIZZA
E con questa sfilata entrano in grande stile le frange! Evvai! Tralasciamo il cappello (very ugly!) Poi pantaloni con balze, molto animalier, trasparenze e grandi giochi di sovrapposizioni. Tessuti sicuramente molto pregiati, e belle le pellicce colorate, tralasciando il fatto che vorrei conoscere la donna che le usa (essendo la collezione p/e).


13_10_09_Angelos_Bratis

report from milan
21 settembre 2013
di Andrea Masato

ANGELO BRATIS
Questo è il suo debutto nelle passerelle milanesi, e lo fa portando l'atmosfera della sua terra d'origine, la Grecia. Una collezione unica, per nessun aspetto accomunata alle altre di questa fw, se non per i tagli asimmetrici. Geometrie, drappeggi e materiali per una costruzione degli abiti paradossalmente basiche e sofisticatamente complesse (quanto mi piace questa locuzione! e il bello è che rende perfettamente la linea!).


13_10_03_Francesco_Scognamiglio

report from milan
19 settembre 2013
di Andrea Masato

FRANCESCO SCOGNAMIGLIO
Il trend è sicuramente GodSaveTheQueen, che unisce a questa nuova classicità il fiore di peonia, uno stile sofisticato, una cartella colori che dal bianco al nero passa per un cipria molto delicato. Sono sempre presenti le trasparenze, e i motivi floreali, ma questa volta accompagnata da maxi applicazioni (very maxi). Interessante il retro degli abiti, molto più del davanti.


13_09_29_Costume_National

report from milan
19 settembre 2013
di Andrea Masato

COSTUME NATIONAL
Abiti dallo stile minimal, monocolore, uno stile sobrio ma non noioso. Ritroviamo anche qui le trasparenze, quella "blusa" impalpabile con una pennellata in corrispondenza del seno.. so beautiful!, ma anche il metallizzato, riproposto in numerosi altri show, poi tagli a vivo, capi assymetric. Una sfilata veramente interessante, ottimo lavoro!


13_09_25_Angelo_Marani

report from milan
18 settembre 2013
di Andrea Masato

ANGELO MARANI
Nella bellissima location di Piazza Mercanti 1, il defileè di Angelo Marani. Come si nota in generale le farfalle hanno sostituito o accompagnato i fiori per la primavera/estate, poi savana e animalier, "una sorta di 'carnevale degli animali' […] Una confusione che ha dato un risultato eccezionale perché dentro c'è altissima tecnologia tessile" dice A. Marani. E vi assicuro che la confusione c'è tutta.
Non è la forma, la protagonista di questo show, bensì i materiali, alta sartorialità e nuove tecniche, "per la prima volta abbiamo usato paillettes sottilissime da due millimetri: in un vestito ci sono 500mila paillettes solo per il davanti. Il risultato è un aspetto più simile al tessuto che non al ricamo".
Povere sarte! Sarei curioso di vedere da vicino e toccare tutto questo, magari ci invitano in showroom?


13_10_07_Aigner

report from milan
21 settembre 2013
di Andrea Masato

ERMANNO SCERVINO
Penultimo giorno di FW, vedo quasi la fine se non fosse per il postparty della sera prima (thanks to Marcelo Burlon). Contrasti di materiali e colori, come già riscontrato in altre sfilate, incrocio tra sport e sartorialità nella passerella teak ispirata ad un panfilo anni '60. Outfit semplici, da tutti i giorni (anzi, daywear, sorry!), ma impreziositi da una pioggia di Swarovski che illuminano la collezione. Qualche accenno al trend GodSaveTheQueen, e una new entry: il denim


13_10_02_Anteprima

report from milan
19 settembre 2013
di Andrea Masato

ANTEPRIMA
Contrasti, questo il concetto chiave di questo show, trasparenze, frange, tessuti di varia natura e metallic, combattono tra loro, si uniscono, si dividono e si sovrappongono. Una cartella colori per niente banale, uno stile molto elaborato, ma essenziale alle stesso tempo. Che Izumi Ogino stia affrontando qualche battaglia interiore? Se questo né è il risultato spero continuì! Bella la mantella trasparente, ma sopratutto quell'abito tutto frange anni '20? Oh my god! Very spectacular!


13_09_28_Krizia

report from milan
19 settembre 2013
di Andrea Masato

KRIZIA
Krizia ha fatto il suo tempo, non è vero! A beautiful Krizia! Applausi ed inchini per questo show e la collezione, non ci sono parole per il finale! Abiti che seguono gli ultimi trend, semplici, eleganti, pulita la location, l'immagine finale sembra un dipinto! Non servono parole. E con lo sfondo musicale di norah jones sembrava di essere in un film.


13_09_26_Paola_Frani

report from milan
18 settembre 2013
di Andrea Masato

PAOLA FRANI
Paola Frani da il via alle danze della fashionweek milanese! Oh mio dio, è già iniziata un'altra fashionweek! Le mie gambe (e non solo) chiedono aiuto!
Già dall'aria che si respira da questo show si percepisce che si tratta di una settimana della moda particolarmente diversa!
Moltissima partecipazione nonostante l'orario (it's very difficult arrivare alla prima sfilata della giornata!).
Bè che dire? Un bel lavoro! Un accento ai colori della sfilata… bellissima tavolozza! Percepiamo i trend usciti fino ad ora, come GodSaveTheQueen, BloomBoom and NeoMetric, ma anche nuovi trend che ci hanno accompagnato lungo tutta la fashionweek, come trasparenze e accostamenti di diversi tessuti di diversa consistenza e natura.
An, stavo quasi dimenticando, complimenti anche per la selezione musicale, iniziare la giornata con Azelaia Banks mi ha messo di buon umore!


13_10_07_Aigner

report from milan
20 settembre 2013
di Andrea Masato

AIGNER
PornoBrazil! Ecco il trend di questa collezione, dall'invito allo show. Tonalità accese, che richiamano i colori del Brasile: verde, blu, rosso, giallo, arancio e rosa che si mescolano a particolari oro. Tessuti leggeri, tagli geometrici, e anche qui qualche dettaglio metallic. Borse, accessori, ma sopratutto scarpe very cool, peccato per le modelle, almeno 5 caviglie rotte, ma per Christian Beck ne è valsa sicuramente la pena! Wundebar!


13_10_01_Daniela_Gregis

report from milan
19 settembre 2013
di Andrea Masato

DANIELA GREGIS
Veramente bella la location (anche se un po' angusta, troppo angusta), appena arrivato rimango già da subito incuriosito.
Gli abiti in realtà sono anche belli, ispirano un brunch in stile provenzale, ma tra galline nella borsa, palle di legno e la performance…


13_09_27_Byblos_Milano

report from milan
18 settembre 2013
di Andrea Masato

BYBLOS MILANO
Byblos parte in quinta nonostante le urla preshow dal backstage, non oso immaginare cosa stesse succedendo, ma la signora dietro le quinte era veramente arrabbiata!
Anche qui la farfalla è soggetto della collezione, ma in versione tatoo. La sfilata si apre con dei capi che ricordano il trend GodSaveTheQueen, ma rivisitato, quasi uno storico futuristico (wonderfull), che però si trasforma dopo alcuni capi. Troviamo pure qui capi appartenenti ai diversi trend come NeoMetric e OpticaMe.
Un caleidoscopio di colori, colori forti, accesi in contrapposizione ad abiti crema e tono su tono.
Peccato non abbiano continuato con i prima abiti very beautiful!